Conto alla rovescia per l’inizio dell’asta su eBay per acquistare le auto blu del governo (foto by InfoPhoto). Saranno circa 170 le vetture messe in vendita da Palazzo Chigi per volere del premier Matteo Renzi. Un articolo del Corriere della Sera racconta le modalità dell’asta: verranno suddivise in 6 tranche da 25 e la prima dovrebbe essere bandita tra qualche giorno dopo il via libera da parte dell’Agenzia del Demanio e degli uffici legislativi competenti. Poi i cultori delle berline ministeriali potranno dare libero sfogo alla propria passione anche on-line: in vendita dovrebbero finire, tra le altre, diverse Maserati Quattroporte volute dal 2011 dall’ex ministro della Difesa, Ignazio La Russa (ne fece acquistare 15 a 117 mila euro ciascuna per un totale di oltre un milione e 600.000 euro).

Presenti anche vetture “cimelio” come le Lancia K di Interni e Giustizia e l’ammiraglia Lancia Thesis diffusa un po’ in tutti i dicasteri. Immancabile la Volvo S60 del Viminale e le BMW 525d nel ministero di Andrea Orlando, insieme alle potentissime Audi A6 che possono arrivare fino a 50 mila euro. All’asta finiranno anche le Alfa Romeo 159 e 156 in dotazione agli Interni con il ministro Angelino Alfano che avrebbe messo a disposizione la parte più consistente della flotta.

La scelta di Renzi di privilegiare eBay sarebbe stata fatta per due motivi: oltre a un messaggio di trasparenza quella di ottenere il massimo ricavo possibile vista la probabile corsa al rialzo tra i 3,5 milioni di soli utenti italiani. Un’idea nata da un precedente: due anni fa, infatti, Renzi per dare un segnale alla cittadinanza aveva deciso di vendere quattro auto di servizio di grossa cilindrata (una berlina Volvo e tre Alfa Romeo a gasolio) ma il ricavato fu inferiore alle attese (17.774 euro) visto il modello classico a busta chiusa che non consentiva il rilancio. 

Il commissario alla spending review, Carlo Cottarelli, aveva promesso: “Non più di cinque auto per dicastero” e l’uso consentito solo a ministri e viceministri. Una strada da fare ancora lunga visto che – secondo le stime del Formez – al 31 dicembre 2012 le auto blu erano 58.688 (senza contare le vetture in uso dalla Guardia di Finanza, Carabinieri e Polizia di Stato) per un esborso complessivo di quasi 950 milioni di euro tra spese di acquisto, noleggio, gestione di personale.  Carlo Flamment, presidente del Formez, sottolinea che il taglio decisivo sarà quello degli enti locali: “Le Regioni hanno oltre 51 mila auto, oltre il 90% del totale e sono proprio loro i centri di spesa più evidenti”. Non per niente sono proprio i consiglieri regionali a essere maggiormente indagati in questi anni per i rimborsi gonfiati che spesso prendono il nome di “spese di trasporto”.

Ecco alcuni modelli e i prezzi con cui dovrebbero andare all’asta:
Maserati 139 quattroporte 50.000 euro
Lancia K 1500 euro
Lancia Thesis 2.500 euro
Volvo S60 10.000 euro
Audi A6 50.000 euro
Alfa Romeo 159 (tra i 5 mila e i 16 mila euro)
Bmw 525d

LEGGI ANCHE

Vendita 100 auto blu (e ne acquistano 1300)

L’affare delle auto blu

Ford S-Max Titanium: il comfort alla guida, il nostro video