Questo 2014 è un anno di grandi novità per quanto riguarda le auto a Gpl, visto che le istituzioni stanno cercando di incrementarne la fruibilità, l’utilizzo e la diffusione, al fine di incentivare un certo settore del mercato automobilistico, con un occhio di grande riguardo all’inquinamento ed all’impatto ambientale. (Potete trovare informazioni interessanti anche su questo articolo di Vanity Fair).

La prima grande novità riguarda i distributori di Gpl e Metano, che, a partire da Maggio, possono sfruttare anche la modalità del self-service diurna e notturna, senza il presidio di un benzinaio. Questi nuovi distributori dovranno avere adeguata segnaletica, una telecamera attiva ed l’automobilista dovrebbe possedere una scheda elettronica, a garanzia del buon funzionamento del suo impianto Gpl.

Se volete avere maggiori informazioni al riguardo, vi rimandiamo direttamente alla normativa comparsa sul sito dei Vigili del fuoco: cliccate qui.

L’altra grande novità riguarda gli incentivi, che sono scattati a partire dal 6 Maggio scorso. Queste agevolazioni sono previste per chi acquisterà veicoli nuovi (da immatricolare) ad alimentazione alternativa e con emissioni di CO2 non superiori a 120, 95 e 50 g/km.

Per avere complete informazioni al riguardo, vi rimandiamo direttamente alla pagina del Ministero dello Sviluppo Economico, dove si spiega nel dettaglio chi potrà ricevere tali contributi: cliccate qui.

I fondi utilizzati saranno 31,3 milioni di Euro, che si sommeranno a quelli che non erano stati utilizzati nel 2013. Toccherà ai rivenditori automobilistici fare richiesta di questi incentivi.