La famiglia dell’Audi TT è in procinto di allargarsi con l’arrivo della TT RS, una versione ancora più sportiva della coupé di Ingolstadt. Fino ad ora si erano susseguiti vari rumors sulla sua realizzazione ma adesso, con i primi esemplari camuffati che viaggiano per compiere gli ultimi collaudi, la sua presenza nel listino dei Quattro Anelli è quasi una certezza.

Infatti, si parla di una presentazione al grande pubblico in occasione del prossimo salone di Ginevra, a marzo, dove potrebbe sfoggiare il suo aspetto definitivo, che si annuncia più grintoso di quello delle TT attuali. Lo dimostrano le camuffature delle auto utilizzate nei test, che interessano soprattutto la zona inferiore dell’auto.

Quindi, è lecito aspettarsi dei paraurti rivisti, con prese d’aria più grandi nel frontale, e dei grandi scarichi che fuoriescono dalla vista posteriore, dove potrebbero esserci anche dei nuovi gruppi ottici, visto che quelli degli esemplari immortalati dagli scatti presenti nel web sono coperti.

Sotto pelle, i rumors parlano di una meccanica mutuata dalla recentissima e muscolosissima RS3, con il 5 cilindri 2.5 sovralimentato da ben 367 CV. Chiaramente, come per la versione ultrasportiva della A3, è lecito aspettarsi la possibilità di avere in opzione un impianto frenante carboceramico.

Insomma, la TT diventa cattiva e sfida apertamente la Porsche Cayman, che recentemente ha introdotto in listino la specialistica GT4, ma si prepara ad accogliere anche una concorrente del calibro della BMW M2, dotata della medesima potenza, ma con una filosofia costruttiva differente.

Il mondo delle coupé è in fermento, e anche se non rappresentano una grande percentuale di vendita per le case, queste vetture incarnano una dimensione sportiva e romantica dell’automobilismo capace ancora d’infiammare gli appassionati.

Vedremo quali saranno le reazioni del pubblico per quest’Audi TT RS che si annuncia ancora più affilata, ancora più tagliente e potente del modello che sostituisce.