Audi SQ7 TDI è il SUV diesel più potente in circolazione grazie a una potenza di 435 CV e una coppia di 900 Nm. La nuova versione ultrasportiva del sette posti Q7 che con il motore 4.0 TDI sfrutta una novità assoluta: un compressore ad azionamento elettrico (EAV) che viene utilizzato per la prima volta al mondo su una vettura di serie. L’obiettivo è quello di garantire prestazioni straordinarie a fronte di un consumo medio di 7,4 litri di carburante ogni 100 chilometri e di emissioni di CO2 di 194 g/km.

Il propulsore V8 ha una cilindrata di 3.956 cm3 e i due turbocompressori a gas di scarico vengono azionati in modo selettivo secondo la filosofia della sovralimentazione multistadio, dal momento che in presenza di carichi ridotti o medi viene azionato un solo turbocompressore, mentre la seconda turbina viene attivata solo quando i carichi sono più elevati. Il compressore ad azionamento elettrico (EAV), montato nel condotto dell’aria, subito dietro l’intercooler, completa il lavoro dei due turbocompressori ai regimi inferiori per garantire prestazioni accentuate specie nelle partenze da fermo: il passaggio da 0-100 km/h è coperto in 4,8 secondi mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h.

Il cambio tiptronic a otto rapporti di nuova concezione si abbina alla trazione integrale permanente quattro il cui cuore è il differenziale centrale autobloccante mentre il telaio è costruito con materiali estremamente leggeri e i bracci delle sospensioni sono realizzati principalmente in alluminio. La carrozzeria è concepita secondo l’innovativa struttura multimateriale: lamiere formate a caldo costituiscono lo scheletro della cellula abitacolo mentre la superficie esterna è in alluminio per un baricentro basso con un coefficiente aerodinamico cx di 0,34. Il servosterzo elettromeccanico, il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select e le sospensioni pneumatiche Adaptive air suspension, con taratura specifica S, sono di serie. Subito dopo il lancio sul mercato, verrà introdotto un impianto frenante con dischi freno carboceramici.

Audi SQ7 TDI è lunga 5,07 m, più o meno quanto la versione da cui deriva: nuova la griglia del radiatore con design S specifico sui paraurti e riconoscibile anche nelle prese d’aria laterali, nei gusci degli specchietti e negli inserti nelle portiere in alluminio. L’impianto di scarico termina con quattro terminali squadrati. I cerchi da 20 pollici che montano di serie pneumatici 285/45 ma l’offerta di cerchi disponibili a richiesta arriva fino ai 22 pollici della gamma quattro GmbH.

Internamente Audi SQ7 TDI propone sedili sportivi e sedili sportivi Plus che facilitano l’accesso alla terza fila di sedili opzionale. Il portellone a comando elettrico è di serie e non mancano soluzioni raffinate quali la strumentazione analogica con quadranti grigi e lancette bianche, delle speciali schermate di benvenuto sul quadro di bordo e l’esclusivo badge S. L’Audi virtual cockpit con schermo da 12,3 pollici disponibile a richiesta presenta le informazioni con una struttura logica supportando il sistema di navigazione MMI plus. Due Audi tablet possono inoltre essere montati sugli schienali dei sedili anteriori.

La nuova Audi SQ7 TDI è disponibile in dodici colori e grazie all’ampia gamma di equipaggiamenti, può essere configurata in modo sportivo o elegante. Dotata dei più completi equipaggiamenti di assistenza alla guida (come adaptive cruise control con assistente al traffico), la commercializzazione di Audi SQ7 TDI in Italia inizierà a partire dalla seconda metà di aprile mentre il lancio è previsto per la seconda metà di luglio.