Le Audi sono vetture costruite pensando sempre al futuro, ma non per questo rinunciano al piacere di guida, che è un aspetto fondamentale per gli automobilisti più esigenti. Per questo sono nate le sportive della gamma RS tra cui spicca la nuova RS5 Coupé che vanta un potenza di ben 450 CV.

Proprio la sportiva di Ingolstadt sarà presente al Gran Premio Nuvolari del quale Audi è il main sponsor per il 20esimo anno consecutivo. La gara di regolarità per auto storiche è una vetrina d’eccezione per mostrare il raffinato design e l’elevata adattabilità all’uso quotidiano della RS5.

Grazie al nuovo motore 2.9 V6 TFSI biturbo da 450 CV e 600 Nm di coppia l’auto in questione offre potenza ed efficienza e si prepara ad affiancare auto dall’indubbio valore storico tra cui 2 vetture appartenenti al museo storico Audi di Ingolstadt scelte per testimoniare in maniera tangibile la tradizione sportiva del Brand. Si tratta nientemeno che dell’Audi quattro del 1988 (definita ur-quattro) e della Audi quattro 20V del 1991. Modelli significativi per la Casa dei Quattro Anelli.

La quattro apparve per la prima volta al Salone di Ginevra del 1980, stupendo tutti per la sua trazione integrale abbinata ad una carrozzeria coupé. Una soluzione tecnica che gli garantì affidabilità sui fondi ghiacciati e innevati ed una grande stabilità di marcia, qualità con cui ottenne risultati importanti nei rally.

Per mantenere il legame con il motorsport, a bordo delle vetture che seguiranno tutto il percorso ci saranno importanti nomi delle competizioni come Fabrizia Pons, campionessa italiana femminile di rally internazionali per tre anni consecutivi (dal 1976 al 1979), nonché storica navigatrice di Michèle Mouton a bordo della Audi quattro. Inoltre, saranno al volante delle Audi di ieri e di oggi Piero Liatti e Renato Travaglia, piloti di rally vincitori di numerosi titoli nazionali ed internazionali, e Giorgio Francia, pilota di grande esperienza in pista, con titoli e campionati a livello mondiale.

Infine,  il legame con le corse verrà confermato ulteriormente dall’esemplare unico della Auto Union Typ D, una delle indimenticate Frecce d’Argento Auto Union con cui Tazio Nuvolari ottenne grandi successi nel 1938, che sarà esposto a Mantova.

Insomma, Audi come sempre sarà protagonista del Gran Premio Nuvolari che da Mantova, con oltre 300 auto storiche, toccherà i borghi più belli d’Italia, in un percorso di oltre 1.000 km che vedrà anche passaggi negli autodromi di Modena e di Misano prima di concludersi a Mantova domenica 17.