Audi ha presentato ufficialmente al Salone di Ginevra 2015 la nuova R8, il modello di punta sportivo della casa tedesca. La seconda generazione della vettura si presenta con prestazioni da urlo: 5.2 FSI fino a 610 CV di potenza e accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, cosa che di fatto la rende macchina più vicina quasi al Motorsport che all’utilizzo da privato normale. Il motore centrale V10 e la trazione quattro di nuovo sviluppo garantiscono prestazioni di marcia entusiasmanti, con velocità massima di 330 km/h.
Fino a 50 kg più leggera rispetto al modello precedente, la nuova Audi R8 presenta un design che rispecchia il carattere marcatamente sportivo dei modelli R8. I proiettori a LED, compresi nella dotazione di serie, regalano alla vettura un look inconfondibile, oltre a garantire una maggiore sicurezza.

Nell’abitacolo, poi, il conducente ha la sensazione di trovarsi a bordo di un’auto da corsa. Il comando del climatizzatore, con il suo look fluttuante, enfatizza la leggerezza del cruscotto. Il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch è di serie. La nuova R8, che viene prodotta nel nuovo stabilimento della quattro GmbH realizzato appositamente per la sportiva, sarà in vendita a partire dall’estate 2015. C’è da dire che la seconda generazione di Audi R8 rappresenta la base per lo sviluppo di ulteriori modelli. La sportiva R8 e-tron ad alte prestazioni con sistema di trazione elettrica, nella sua forma evoluta, eroga una potenza di 340 kW, sviluppa una coppia di 920 Nm e accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi. Grazie alla nuova tecnologia della batteria, è stato possibile aumentare di oltre il doppio l’autonomia rispetto al primo modello equipaggiato con questa tecnologia. Attualmente, quindi, l’autonomia massima supera i 450 chilometri.

I Clienti della nuova Audi R8 possono scegliere tra numerose soluzioni di personalizzazione, sia per gli esterni sia per gli interni. A questo si aggiunge un ottimo sistema di infotainment, che garantisce una connessione in rete a 360 gradi. Il conducente può scegliere per il display completamente digitale tra due modalità di visualizzazione, evidenziando a scelta gli strumenti virtuali di forma circolare o le mappe di navigazione di grandi dimensioni.

Il sistema di navigazione MMI plus è compreso nella dotazione di serie. Il touch wheel, ovvero il noto MMI touch, è l’elemento di comando centrale. Tutto si basa sulla seconda generazione del pianale modulare di infotainment che, al pari dell’Audi virtual cockpit, integra un chip T30 incredibilmente veloce nato dalla collaborazione tra Audi e NVIDIA.