L’Audi è una presenza fondamentale nel settore delle auto premium in ogni segmento di mercato, e affronta con successo diverse piazze, tra cui anche l’impegnativo territorio americano. Una zona fondamentale per lo scacchiere commerciale, per la quale ha in mente strategie ben precise che, al momento, non prevedono l’arrivo negli States della “piccola” A1.

Dunque, secondo quanto affermato da Luca De Meo, responsabile Marketing e Sales della Casa dei Quattro Anelli, in un’intervista a Wards Auto, l’Audi non venderà negli USA una vettura che appartenga ad un segmento inferiore a quello della A3.

Una decisione che sembra andare controcorrente, visto che la categoria delle piccole premium è in continua ascesa, e che avrà sicuramente delle valide motivazioni. Come quella, ad esempio, di far crescere la gamma verso l’alto, magari con la Q8 o con una berlina ambiziosa come l’A9.

Vedremo nei prossimi mesi cosa accadrà, ma è chiaro che gli ottimi risultati di vendita maturati nel 2014 porteranno l’Audi a valutare le strategie commerciali future con consapevolezza e serenità.