Valentino Rossi si sta preparando in modo certosino all’appuntamento del Mugello, che si disputerà sulla pista in cui è caduto nel 201o ma che è sempre legata ad un buon numero di bei ricordi. 

Rossi è pronto per il Mugello. Qualcuno dice che la lotta sul circuito toscano non sarà soltanto tra Stoner e Lorenzo che devono fare i conti con la rimonta di Pedrosa. Ci potrebbe essere anche l’exploit del campione di casa, cui il tifo nostrano mette letteralmente le ali.

Giusto il tifo, però, perché la moto deve essere ancora perfezionata e questo sembra uno dei motivi che maggiormente indispone Rossi. La Ducati gli ha rinnovato la fiducia e si è accaparrata anche un altro pilota talentuoso, il giovane Cal Crutchlow che arriva dall’esperienza nella squadra satellite della Yamaha, la Tech III.

Rossi, visto anche l’investimento per il futuro fatto dalla Ducati, spera in un miglioramento tecnico della moto, coadiuvato dall’arrivo dell’Audi. Poi, durante la conferenza stampa, parla del circuito del Mugello:

Ho avuto un incidente molto brutto qui nel 2010. Ma, a parte quell’episodio, ho un sacco di bei ricordi al Mugello. Questa pista è fantastica e l’atmosfera che si respira qui è qualcosa di speciale. Ci sono un sacco di tifosi, anche molto vicini alla pista, e mi piace parecchio correre qui.