Tredici miliardi di euro fino al 2016: è quanto l’Audi ha preventivato d’investire per vincere la sfida della crescita, nonostante il difficile periodo economico generale che ha colpito pesantemente il mercato dell’auto. La casa dei quattro anelli ha allocato circa 8 di questi miliardi nelle due fabbriche tedesche di Ingolstadt e Neckarsulm. Verranno poi costruiti nuovi impianti produttivi in Ungheria (Gyor), Cina (Foshan) e Messico (San José Chiapa). Soprattutto è degno di nota il fatto che 2 miliardi all’anno saranno spesi in nuovi prodotti e tecnologie.

Una parte considerevole del budget verrà dedicata al risparmio di carburante: sviluppo di vetture sempre più leggere, mobilità elettrica e miglioramento nell’efficienza dei propulsori tradizionali.

L’obiettivo del management Audi è quello arrivare al 2020 superando la quota di due milioni di auto vendute ogni anno. Com’è tradizione per la casa di Ingolstadt, il modo preferito per attirare il maggior numero di clienti sarà quello di puntare sulle innovazioni tecnologiche.

photo credit: Facebook.com/ Jeffrey de Ruiter Photography via photopin cc