Dopo il debutto al Concorso d’Eleganza a Villa d’Este come esemplare unico, la Aston Martin Vanquish Zagato Coupè è pronta a scendere in strada. Sarà prodotta in una piccola serie, 99 esemplari per la gioia di collezionisti e amatori. La casa, tramite una nota ufficiale, afferma che il prototipo ha generato nei clienti molta più curiosità di quanto previsto e per questo Aston Martin ha deciso di realizzarne 99 unità, tutte disponibili su ordinazione.

Le linee esterne sono frutto del lavoro di Marek Reichman e Andrea Zagato, rispettivamente a capo del centro stile Aston Martin e presidente della Zagato, azienda milanese fondata quasi cento anni fa che progetta carrozzerie per automobili. E’ il quinto modello di una collaborazione che dura da 50 anni e iniziata con la DB4 GT Zagato nel 1960 e che vede come ultima vettura la V12 Vantage Zagato la sua ultima espressione.

Aston Martin Vanquish Zagato Coupè è sviluppata insieme con gli uomini Aston Martin nella sede di Gaydon e la carrozzeria è interamente in fibra di carbonio. Secondo Bloomberg è l’auto più bella del 2016 ma Aston Martin Vanquish Zagato presenta molti elementi già visti su alcuni delle Aston Martin più famose del passato: le soluzioni aerodinamiche ricordano quelle adottate dalla DB11 mentre gli specchietti sono in linea con quelli della One-77. Anche il LED dei fari posteriori ricorda precedenti modelli di Zagato e non si discostano molto da quelli Aston Martin Vulcan.

Il motore dell’auto è un V12 usato solo nelle supercar e nelle auto di lusso e in grado di erogare 600 cavalli. Il tetto a “doppia gobba” è un classico delle auto di Zagato mentre il design delle fiancate ricorda quello della CC100, prototipo di Aston Martin realizzato per il centenario. Completa il quadro uno spoiler posteriore estraibile e uno sportello che permette di accedere al bagagliaio. Aston Martin Vanquish Zagato Coupè sarà prodotta nella fabbrica di Gaydon dove verranno realizzati 99 esemplari. Le prime consegne inizieranno da inizio 2017.