Un’Aston Martin è un’auto speciale, elegante, sportiva, ammaliante, ma quando viene realizzata da un carrozziere come Zagato diventa qualcosa di disarmante, di incredibile, come la Vanquish Zagato Concept che si esibirà al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este.

L’estetica è l’anima di questa vettura inglese disegnata dall’atelier italiano, con un frontale che vede la tipica calandra diventare di dimensioni generose, e guadagnare due gruppi ottici integrati nella grande bocca.

Il tetto vede protagonista la doppia gobba, un marchio di fabbrica di Zagato, mentre la vista laterale si avvale dei montanti anteriori neri e di passaruota posteriori che incrementano il dinamismo dell’auto anche da ferma.

Completano il quadro una vista posteriore con tanto di estrattore, e dei gruppi ottici intervallati da uno spoiler tanto discreto quanto intrigante. L’insieme è unico e assolutamente originale come solo le creazioni di Zagato sanno essere.

Sotto il vestito in fibra di carbonio troviamo il V12 da 5,9 litri che eroga una potenza di ben 592 CV, qualcosa in più dei 568 CV del modello originale, perché qualche cavallo in più su una supercar è sempre ben accetto e su una fuoriserie è imprescindibile.

Vedremo, da domani, quanti consensi riuscirà ad ottenere nel prestigioso evento che vede protagoniste le auto più belle del mondo. Ad ogni modo, un’Aston Martin firmata da Zagato è sempre un’auto dal fascino inarrivabile.