Interessante connubio tra il mondo automotive e l’industria calzaturiera quello di Pitti Uomo a Firenze che vedrà la presentazione della prima collezione Aston Martin di scarpe disegnata, progettata e realizzata da Pakerson con l’ufficio stile della prestigiosissima casa automobilistica britannica.

Gabriele Brotini, Managing Director di Pakerson, punta sulla filosofia “automotive”, in cui tutto – design, materiali, manualità nel fare – concorre a un prodotto che deve garantire riconoscibilità, che sia cool ma con una sottile vena di understatement. La collezione è ispirata tutta ai dettagli dello stile Aston Martin mixati in vari colori e materiali che traggono appunto ispirazione dal mondo Aston Martin. Le finiture, le particolari fodere cucite e rifinite come la selleria delle auto, la presa d’aria per la traspirazione del piede, un insieme di dettagli estetici ma con elevato livello di comfort e funzionalità.

“Questo esclusivo mix di dettagli e contenuti – come spiega Elisa Brotini, Product Manager di Pakerson – dà valore e unicità alla collezione che è composta da sei linee: Sportiva, Elegante, Casual, Driver, Every Day, Ultimat per le occasioni più importanti. I materiali usati sono Vitello Morbidissimo, Vitello Scamosciato e Vitello Nabuk nei colori classici uomo come blu, nero, grigio e bianco abbinati e incrociati tra di loro con note colorate di blu brillante e giallo. Le suole sono principalmente di gomma ultraleggera ad alta resistenza all’abrasione. Non mancano inoltre le suole in cuoio con riporti metallici nella linea più classica della collezione”.

LEGGI ANCHE

Aston Martin libro: da Le Mans a James Bond, un secolo granturismo

Aston Martin DB9, novità per il 2013

Aston Martin V12 Vantage Roadster, tiratura limitata