Le Aston Martin piacciono, ma se sono dei modelli speciali piacciono ancora di più, lo dimostra la Vantage GT12, prevista in sole 100 unità che sarebbero state tutte vendute, in base ad un’indiscrezione svelata da Worldcarfans.com.

Con il suo look simile a quello di una macchina da corsa, l’Aston in questione è sicuramente una delle realizzazioni più sportive della Casa inglese. Non notarla è impossibile, per via del suo splitter anteriore, delle minigonne specifiche, dell’estrattore e della grande ala posteriore.

Spiccano nell’insieme gli elementi di color arancio, che riprendono il colore delle pinze dei freni posizionate all’interno di accattivanti cerchi neri. Insomma, una combinazione di tinte ed elementi aerodinamici che non possono passare inosservati.

Pensata per la pista, è stata dotata di una batteria agli ioni di litio, e di materiali leggeri, al punto che pesa 100 kg rispetto al modello da cui deriva. Tutto questo, insieme all’impianto frenante carbo-ceramico, aiuta l’agilità tra le curve e migliora la velocità di decelerazione.

Nel cofano anteriore è stato impiantato un muscoloso V12 da 6 litri di cilindrata, capace di sviluppare una potenza di 591 CV ed una coppia di 625 Nm. Grazie a questo cuore ipervitaminizzato la vettura in questione tocca una velocità massima di 297 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in appena 3,7 secondi.

Numeri da sperimentare essenzialmente in pista, godendo dell’abbraccio dei sedili sportivi con il guscio in fibra di carbonio, con il volante rivestito d’alcantara tra le mani e selezionando la modalità track dell’Adaptive, Damping System.

Insomma, dopo essersi fatta ammirare durante il salone di Ginevra, l’Aston Martin GT12, è pronta a debuttare su strada e in pista, tra le mani di 100 fortunati clienti del Marchio inglese. La versione sportiva della vettura di Gaydon sfida apertamente le 911 GT3 della Porsche, ma si rivolge a chi predilige il canto del V12, un motore sempre meno utilizzato, ma dal fascino inarrivabile.