Parlando dell’assicurazione delle auto d’epoca, bisogna, prima di tutto, ricordare dopo quanti anni un veicolo possa essere considerato tale: un’automobile ha bisogno di almeno 20 anni dal momento della costruzione (e non dalla prima immatricolazione) e dall’iscrizione ai Registri dell’ASI.

Per questa particolare classe d’auto (come potete trovare in questo articolo), esistono diversi vantaggi a livello assicurativo, visto che la polizza ha un prezzo ridotto fino al 70% del consueto (variabile a seconda delle compagnie). Esistono, poi, delle ulteriori agevolazioni, per tutti quelli che assicurano più veicoli d’auto, sfruttando le cosiddette polizze garage.

Tendenzialmente, inoltre, il premio assicurativo rimane sempre basso, visto che non viene calcolato con bonus/malus, ma con una classe di merito fissa.

Infine, le auto d’epoca iscritte all’ASI possono godere della guida libera: la possibilità che tutti possano guidarla, senza fare aumentare il prezzo della polizza.