Sono, circa, 3,8 milioni i veicoli non coperti da una polizza assicurativa in Italia (come riportato dall’Ansa): numeri record, davanti ai quali il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti sta cercando nuove soluzioni.

Come comunicato dal sottosegretario ai trasporti, Erasmo D’Angelis, la prova fotografica, le telecamere tutor ed anche quelle Ztl potranno verificare lo stato assicurativo dei veicoli, moltiplicando, di conseguenza, la possibilità di scovare gli evasori.

Viaggiare senza assicurazione è assolutamente vietato dal Codice della strada e comporta un rischio notevole: è, infatti, prevista una multa da 841 a 3366 Euro, oltre al sequestro del veicolo.

Visti i grandi rischi, ogni automobilista è invitato a verificare preventivamente la presenza e la validità della propria polizza: per farlo, basta accedere al sito del Ministero (cliccate qui) o al portale dell’automobilista (cliccate qui), inserendo i numeri di targa e procedendo ad un istantaneo controllo. Se il veicolo non risulta in regola, il possessore dovrà passare alla sua regolarizzazione, entro 15 giorni, trascorso i quali, i dati saranno comunicati alla Polizia ed alle prefetture.

photo credit: fondelli.nadia via photopin cc