Aprilia tornerà in Superbike dal prossimo anno e annuncia un accordo biennale con il team Milwaukee di Shaun Mir. La casa italiana, che da un paio di stagioni si sta concentrando esclusivamente sulla MotoGP, ha deciso così di fare il suo ritorno nel campionato che tante soddisfazioni le ha regalato negli anni passati.

Le Aprilia in Superbike saranno affidate ai piloti ufficiali Lorenzo Savadori, lo scorso anno laureatosi campione Superstock 1000, ed Eugene Laverty, che tornerà quindi nella categoria dopo due stagioni in MotoGP. Parlando del suo ritorno, il pilota nordirlandese ha dichiarato:

Sono entusiasta di tornare in Superbike con Aprilia, è una moto con cui ho conquistato dieci vittorie e un secondo posto assoluto nel Campionato. Spero di essere in grado di ricominciare da dove ho lasciato con questi risultati. Grazie al supporto di Aprilia e ad un team fantastico come SMR. Tutto è a posto per noi per essere da subito competitivi.

È toccato invece al manager di Aprilia, Romano Albesiano, spiegare l’impegno che attende il costruttore nel campionato Superbike 2017:

Nel team di Shaun Muir abbiamo trovato un partner che condivide i nostri obiettivi e che, dopo aver conquistato il campionato britannico, vuole raggiungere la vetta del mondiale. Il nostro accordo prevede, oltre a fornire moto e materiale, il supporto da parte del personale di corse Aprilia nella gestione e sviluppo della RSV4, un gioiello di tecnologia che sarà ancora una volta in grado di dimostrare il suo valore, grazie al nostro supporto.

Con il ritorno di Aprilia in Superbike si potrebbero aprire nuovi scenari per quanto concerne la MotoGP. Anche se dovrebbe essere seguita la linea della continuità, quindi con una conferma nella categoria anche per il 2017, ad oggi non è chiaro se la casa di Noale abbia intenzione di concentrarsi unicamente sulla Superbike e pertanto non mancano le ipotesi che vedono un ritorno di Guzzi nella classe regina.