Mentre in Italia arriva la prima carta d’identità con impronte digitali, in America la rivoluzione dei documenti, nello specifico, della licenza di guida, passa attraverso lo schermo dei moderni smartphone. Infatti, presto diventerà digitale, per la gioia dei più tecnologici.

La trovata, geniale e comunque innovativa ed in linea con gli sviluppi delle nuove tecnologie, proviene dall’Iowa e, per il momento, è sotto fase di sperimentazione. Saranno solamente 15, almeno nella fase iniziale, i dipendenti pubblici che potranno fregiarsi della Mobile Driving Licence.

Chiaramente, il documento apparirà sullo schermo degli iPhone della Apple in questione, non appena sarà necessario esibirlo alle forze dell’ordine, tramite un’app, perché ormai, si sa, ci sono app per ogni scopo. L’aspetto interessante è che la foto del possessore della licenza di guida può essere ruotata di 360 gradi.

Insomma, una vera e propria rivoluzione, che rende anche più rapidi i controlli e, soprattutto, potrebbe consentire di risparmiare i costi relativi alla produzione delle tessere plastificate, quelle che tutti abbiamo da qualche anno a questa parte nel portadocumenti e dalle sembianze simili a quelle di una carta di credito.

Vedremo se la sperimentazione avrà successo e se le licenze di guida digitali potranno soppiantare quelle convenzionali. Ma chiaramente, una domanda è lecita porsela: e se lo smartphone avesse problemi al momento di esibire il documento?

Potrebbe benissimo capitare che i device moderni, ormai utilizzati per diverse funzioni, possano bloccarsi, e questo, eventualmente causerebbe una gran perdita di tempo all’interessato e non renderebbe così agevole il compito degli agenti che procedono ad un controllo.

Di conseguenza, bisognerà ovviare anche a questa necessità prima di diffondere questa tecnologia e, magari esportarla prima in altri stati e poi, in futuro, in altri continenti.

Senza contare il pericolo di contraffazione telematica che potrebbe arrivare dai tanti hacker presenti in rete, un rischio non indifferente da tenere a mente prima di rendere disponibile un documento basato su un’app.