Uno schianto su una strada ordinaria ha portato via Andrea De Cesaris, pilota di Formula 1 negli anni Ottanta e nei primi Novanta. E’ accaduto domenica 5 ottobre a Roma, lungo il grande raccordo anulare. De Cesaris viaggiava a bordo di una moto. Per cause non ancora accertate l’ex pilota è andato a sbattere contro una delle barriere in cemento. Il 55enne romano è morto sul colpo.

De Cesaris era nato nel 1959. Esordì in Formula 1 nel 1980 nel Gran Premio del Canada, al volante di un’Alfa Romeo. Sostituiva Vittorio Brambilla. Nella stagione successiva fu ingaggiato dalla McLaren. Nonostante fosse molto veloce, nel corso della sua lunga carriera nella massima categoria dell’automobilismo, 214 gran premi disputati, De Cesaris non vinse mai una gara. Salì tuttavia per cinque volte sul podio. Il suo miglior piazzamento nella classifica mondiale fu un ottavo posto. Ebbe molti incidenti. Corse per Ligier, Brabham, Tyrrell, Minardi, Sauber e Jordan. Si ritirò nel 1994.

La sua miglior stagione in Formula 1 fu quella del 1983, in cui si piazzò per due volte al secondo posto. Guidava l’Alfa Romeo 183T. Suo compagno di squadra era Mauro Baldi. I piazzamenti sul podio per De Cesaris arrivarono in Germania, ad Hockenheim, in quella che fu probabilmente la sua gara migliore (ottenne anche il terzo posto in griglia), e in Sudafrica, a Kyalami.

Foto: Gel – Wikipedia – CC 3.0