Grave lutto nel motociclismo. Andrea Antonelli é morto al Moscow Raceway a causa di un grave trauma cranico riportato in un terribile incidente nella gara di Supersport.

Il pilota é scivolato poco dopo il via sull’asfalto allagato dal diluvio che si é abbattuto in Russia. In pessime condizioni di visibilità, il connazionale Lorenzo Zanetti non è riuscito a evitare l’impatto con il pilota a terra e lo ha investito. Data la gravità della situazione, i medici non hanno rischiato il trasporto in elicottero verso l’ospedale più vicino ma Antonelli non ha ripreso conoscenza ed è deceduto poco dopo a causa del violentissimo colpo.

La dinamica ricorda quella che provocò la morte di Craig Jones a Brands Hatch nel 2008. La gara è stata definitivamente annullata. Cancellata anche gara-2 di SBK. La redazione di Leonardo.it si stringe intorno ai familiari e agli amici di Andrea.

Questo il comunicato rilasciato dagli organizzatori:

Durante la gara odierna del Campionato Mondiale FIM Supersport il pilota italiano Andrea Antonelli (Team Goeleven Kawasaki) ha subito un grave incidente, alle ore 13:32 locali, sul rettilineo compreso tra la curva 14 e la curva 15, riportando gravi conseguenze.

La gara è stata interrotta ed il pilota è stato immediatamente trasportato in un’ambulanza nella quale lo staff medico è intervenuto per rianimarlo.

Nonostante i tentativi compiuti, Andrea è deceduto alle ore 14:10.

FIM, Dorna e YMS Promotion hanno deciso di cancellare tutte le altre attività previste per il prosieguo della giornata.

Il mondo del motociclismo desidera porgere le più sentite condoglianze alla famiglia di Andrea, agli amici, alla squadra e alla Federazione Motociclistica Italiana per la sua tragica scomparsa.

LINK UTILI

Qui il tragico video dell’incidente

L’amico Giugliano “Siamo persone prima di piloti”

L’ingiustizia di una vita che finisce sul più bello