Si attende sempre la rimonta dei giovani, quelli che vogliono farsi largo nel Circus battendo sul tempo i veterani. Un duello generazionale è in atto all’interno della Mercedes dove fino a questo momento il migliore è stato Rosberg, nonostante Silverstone.

In Mercedes, a conti fatti, c’è ancora grande speranza per quello che potrà far vedere il giovane tedesco Rosberg che ha portato a Stoccarda un gran premio ma adesso fatica a ripetere l’impresa. Tanto che ci si ritiene soddisfatti perfino di quei pochi punti che è riuscito a racimolare Schumacher.

Il Kaiser ha dichiarato di aver fatto il possibile e nonostante la gara tranquilla si è ritrovato a partire terzo ed è arrivato in settimo. Rosberg, invece, partiva dalle retrovie: era undicesimo in griglia ed ha chiuso la gara in quindicesima posizione.

Ha condotto una sessione di qualifica davvero sotto tono, poi la partenza del gran premio è stata pessima, altro che rimonta. Infine si è trovato nel traffico ed ha fatto un pit stop talmente lento da finire in un batter d’occhio fuori dalla zona punti.

Anche lui spera di poter migliorare ad Hockenheim, un circuito completamente diverso dove la Mercedes potrebbe far riconoscere al mondo automobilistico il suo valore. Ecco la dichiarazione post gara di Nico:

L’intero weekend semplicemente non è andato secondo i miei piani, il che è un po’ inaspettato e sicuramente una delusione. In gara sono partito male e nel complesso non avevamo un buon ritmo. Poi la seconda sosta mi ha rallentato alla fine. Adesso dobbiamo lavorare duro per migliorare la macchina in vista di Hockenheim.