Alonso è veramente al top, come atteggiamento psicologico, come forma fisica, come entusiasmo espresso in preparazione della gara. E’ probabile dunque che ne vedremo delle belle sul circuito belga dove lo spagnolo di Maranello non ha ancora mai riportato un successo. 

Anche per Alonso, l’appuntamento di Spa, assume un valore importantissimo. In primo luogo perché sulla pista delle Ardenne, il ferrarista, non ha mai primeggiato. Poi perché laureandosi campione in Belgio andrebbe ad allungare il vantaggio accumulato sugli inseguitori ed eguaglierebbe Mansell nelle vittorie: ben 31.

Si capisce allora che Alonso è arrivato a Spa armato dei buoni propositi e delle migliori intenzioni. E’ stata intervistato ed ha dichiarato:

L’appuntamento di Spa arriva dopo un buon momento e dopo qualche settimana di riposo ci arriviamo al 100% delle batterie e quindi speriamo bene. Parliamo di una gara sempre importante, perché è uno dei circuiti preferiti dei piloti e tutti vogliamo fare bene lì.

Quello belga è un circuito che ha della storia dietro, poi le condizioni meteo variano da venerdì a domenica e quindi c’è bisogno di una preparazione mentale specifica per questo Gran Premio, dove bisogna stare al meglio per rendere al massimo.

Solo a titolo informativo ricordiamo che il miglior piazzamento di Alonso a SPA è stato un secondo posto dietro Raikkonen che si configura come l’avversario da battere.