Quando parliamo di terremoto pensiamo subito alle popolazioni emiliane, a quegli sconosciuti italiani che adesso combattono contro un sisma devastante. Quasi mai pensiamo che anche alcuni VIP stanno vivendo paure analoghe. E’ il caso di Alonso

La Ferrari, come sapete, fa base a Maranello, che dista una cinquantina di chilometri scarsi da Cavezzo, un paese che è stato distrutto dall’ultima scossa di martedì mattina. E’ naturale pensare che se Alonso era proprio di “passaggio” nella sede Ferrari, abbia potuto sentire il sisma.

In effetti, il pilota spagnolo, non l’ha soltanto sentito, ma l’ha anche raccontato su Twitter, con una serie di cinguettii che esprimevano tutta la sua paura.

Alonso era a Maranello per are dei test nel simulatore e per seguire da vicino in fabbrica le operazioni sulle monoposto prima del Gran Premio canadese. La scossa è stata molto intensa, 5,8 punti della scala Richter.

La Ferrari ha deciso immediatamente d’interrompere le attività. I dipendenti della fabbrica, di ogni settore, sono stati rispediti nelle loro case, in modo che avessero tempo di valutare i danni o portare conforto ed aiuto alle famiglie.

Alonso, da parte sua ha twittato l’inizio della scossa, l’ha descritta come molto forte, poi ha dato l’annuncio della decisione della fabbrica di chiudere i battenti.