Vettel, con la vittoria di Singapore ha ridotto il numero degli avversari. Adesso potrebbe insidiare il suo posto soltanto Button, che, andiamo per ipotesi, vincendo sempre potrebbe portarsi ad un solo punto di vantaggio sul campione in carica.Alonso dopo le prove libere, dopo le qualificazioni e soprattutto dopo la gara di Singapore, deve assolutamente riconoscere che Vettel non ha rivali. Volente o nolente a Marina Bay si è chiusa la lotta per il titolo iridato.

In pratica la Ferrari potrà ancora dire la sua in qualche gara ma la Red Bull vincerà il mondiale.

Il fatto è che Vettel non è soltanto un gran pilota, non è soltanto uno dei pochi che ha completato tutte le gare vincendone 9 su 14, Vettel ha anche una grande squadra alle spalle.

La Red Bull andava forte anche nel 2010, questo è quel che dice Alonso, ma nella passata stagione ha dovuto, come tutti, risolvere alcuni problemi dell’auto. Adesso, invece, è migliorata al punto che si potrebbe dire perfetta o comunque al di sopra degli altri.

Meriti sportivi e tecnici che giustificano il suo primo posto nella classifica piloti e in quella costruttori.

Vettel, a pensarci bene, non è forte solo in gara, riesce ad essere il più veloce anche durante le qualifiche.