L’abbiamo detto, il periodo tra un campionato automobilistico e l’altro è fitto di dichiarazioni, soprattutto se nella cornice di un evento di presentazione come il Wroom che serve da vetrina per la Ferrari e la Ducati. Fernando Alonso ha detto la sua. In questo periodo affronta una fase importante della sua vita: si è lasciato alle spalle il matrimonio e riflette sui successi che non è riuscito a portare a casa l’anno scorso.

Sul futuro, però, resta con un profilo basso. Alonso non è uno di quei piloti che si lancia in dichiarazioni spavalde. Anzi, stavolta, lo dice anche Domenicali, è evidente che gli sta a cuore la squadra. Partecipa alle decisioni dello staff tecnico ed è molto impegnato con gli sviluppatori della nuova Ferrari.

La monoposto di Maranello non è obbligata a vincere, questo dice Alonso, di certo c’è bisogno dell’impegno costante di tutti, dai piloti allo staff tecnico. Il tutto per recuperare con un’ottima partenza, quanto non è riuscito a fare l’anno precedente.

Alonso dichiara di non essere in possesso della sfera di cristallo e di non essere né pessimista né ottimista. Al contrario il ferrarista vuole attendere i primi appuntamenti ufficiali in Malesia e Cina. Per il momento la vettura nuova l’ha vista ma ha bisogno di testarla sul campo.