Tutte le scuderie si sono riunite sul circuito del Mugello per i classici test durante la stagione e nella prima giornata a primeggiare è stato Alonso, nonostante il risultato non sia indicativo e nonostante le condizioni meteo abbiamo compromesso la giornata. 

La Formula 1 non era più abituata ai test durante la stagione. Non accadeva qualcosa di simile dal 2008 ma non ha comunque avuto fortuna visto che a Scarperia, dov’è il circuito del Mugello, ha piovuto.

Il primo giorno, dunque, i piloti hanno lavorato la mattina sull’asfalto bagnato montando le gomme Full Wet e Intermedie, poi però, da metà mattinata in poi il meteo più clemente ha consentito di girare anche con le gomme slik.

Alonso dunque ha portato la F2012 in testa facendo fermare il cronometro sul 1:22:444. A un secondo e più di distanza si è fermato Webber con la Red Bull. Niente di “indicativo” ma ha fatto piacere ai ferraristi rivedere la Rossa “al comando”.

Peccato che poi il tempo sia peggiorato e nel pomeriggio, dopo una lunga interruzione, i piloti abbiano potuto fare pochissimi giri. Sono state penalizzate le squadre – come la Mercedes – che hanno “diviso” i test per i due piloti.

Schumacher per esempio ha fatto solo 5 giri a differenza di Rosberg che in mattinata ne aveva accumulati 49.