Alonso non demorde e un po’ si dispera per aver perso la testa della corsa con errori e incidenti non procurati da lui. Ma è pur vero che la squadra, per quanto lo sostenga in ogni curva, non gli ha messo a disposizione una vettura flessibile e si ritrova con la “solita” monoposto.

Abbiamo raccolto per voi una serie di dichiarazioni di Alonso che si lamenta del fatto che da diverse settimane non ha novità sulla macchina e questo non lo rende competitivo al pari degli avversari. Nelle prove libere per esempio, sia le Libere 1 che le Libere 2, non va oltre il terzo posto e in cima c’è sempre Vettel.

Ecco le sue dichiarazioni:

“Loro al momento hanno una macchina sempre veloce, soprattutto di sabato. Noi dobbiamo migliorare in qualifica. In compenso siamo una squadra efficiente ed affiatata. Quattro gare sono una sfida affascinante, sarà una battaglia tra pacchetti, intesi come insieme di monoposto, pilota e squadra. Entrambe le squadre metteranno sul tavolo i loro punti di forza. Noi ce la giocheremo evitando di commettere altri passi falsi.

Purtroppo da sei Gp corro con la stessa auto, non ci sono stati sviluppi rilevanti. Tutti gli occhi sono sempre puntati sulla Ferrari e la stampa continua a dire che ci saranno miglioramenti importanti qui in India. Io direi di aspettare il responso della pista per vedere se davvero possiamo fare un passo avanti…”