Manca poco alla chiusura definitiva del campionato di Formula 1 e Alonso ci tiene tantissimo a fare bella figura, anzi a tornare sul gradino più alto del podio.Silverstone non è sufficiente per archiviare con soddisfazione questa stagione, Alonso ha un team che si fida del suo modo di guidare, che è consapevole dei limiti della Ferrari ma sa anche che il pilota può recuperare il gap e confermarsi secondo nella classifica iridata.

Ecco è proprio il secondo premio mondiale nella sezione piloti quel che interessa ad Alonso che confessa tra le pagine del suo diario sul sito di Maranello di avere una certa nostalgia del podio. Meglio, il ferrarista dichiara di essere in astinenza da successi.

Lottare per la vittoria, dunque, è l’imperativo a cui è chiamato nel finale di stagione Alonso. Il pilota riconosce che nonostante gli sforzi il piazzamento naturale della Ferrari è in terza fila. Dopodiché la gara è un’altra storia: può succedere di tutto.

Il prossimo appuntamento è negli Emirati Arabi dove Alonso deve riscattare anche la pessima giornata dell’anno scorso. Dice infatti che si avvicinerà al paddock con i ricordi a fior di memoria. È sicuro però che una volta salito in macchina tutto si scioglierà e il presente sarà il banco di prova del campione.