Era difficile da credere, guardando la griglia di partenza, che la Ferrari potesse avere una chance in questo gran premio d’Europa. Invece Alonso è stato autore di una strepitosa rimonta che lo ha riportato sul tetto del mondo. Il primato iridato per la categoria piloti, torna nelle sue mani. 

La gara costruita da Alonso è stata davvero un capolavoro, soprattutto perché nessuno si aspettava una vittoria della Ferrari visti i risultati deludenti delle qualifiche. Sicuramente è stato merito dell’atteggiamento al volante di un grande campione come Alonso ma in parte bisogna anche ringraziare la concorrenza.

In effetti Alonso ha visto “cadere” davanti a sé tutti gli avversari più temibili: Vettel si è fermato dopo la metà della gara; Hamilton ha avuto una collisione con Maldonado ed è finito sulle barriere; Grosjean che non ha saputo approfittare della safety car.

Alonso, sulla griglia di partenza è partito come al solito molto forte ed ha recuperato subito un paio di posizioni. Poi si è messo ad accelerare per recuperare terreno dai primi fino a che non è entrata la safety car. Alonso ha montato le gomme medie, ha approfittato del piccolo intoppo McLaren e si è portato in terza posizione.

Vettel un po’ timoroso nella ripartenza, ha dato il via libera ad Alonso che bruciata la Lotus sul tempo, si è messo all’inseguimento del tedesco.