Attesa da tempo, l’Alfa Romeo Stelvio è la vettura a ruote alte deputata a segnare la riscossa del Marchio del Biscione ancora più della Giulia, perché è quella che interpreta al meglio le richieste del mercato, dove SUV e crossover da qualche anno a questa parte vanno per la maggiore.

Adesso è possibile ordinarla anche con il 2.2 Diesel da 180 CV abbinato al cambio automatico a 8 marce ed alla trazione posteriore. È la prima unità della gamma Stelvio abbinata a questa soluzione tecnica, una scelta progettuale che assicura prestazioni elevate, grande divertimento ed un richiamo alle Alfa Romeo di una volta.

Ovviamente, quest’ auto fa segnare la massima efficienza in termini di consumi ed emissioni di CO2 nel ciclo combinato, con valori dichiarati, rispettivamente, di 4,7 l/100km e 124 g/km. Un risultato ottenuto con una leggerezza da best in class: 1.604 kg.

L’altro motore disponibile è il nuovo 2.0 Turbo benzina da 200 CV abbinato al cambio automatico a 8 marce e alla trazione integrale Q4. La Stelvio 2.2 Diesel da 180 CV raggiunge i 210 km/h di velocità massima e passa da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, mentre la 2.0 Turbo benzina da 200 CV raggiunge una velocità massima di una  215 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi.

Ma non è tutto, perché, il lancio dei due nuovi propulsori coincide con la disponibilità di due nuovi contenuti: il raffinato interno color cioccolato e l’interno sportivo che include inserti in alluminio, ambiente nero, volante in pelle e sedili sportivi riscaldati ad alto contenimento con rivestimento in pelle, regolazione elettrica a 6 vie e fianchetti regolabili elettricamente.

Con l’introduzione di queste motorizzazioni, la gamma Stelvio partirà da 47.300 euro, e sarà possibile apprezzarla anche in occasione del Porte Aperte dell’8-9 aprile.