C’è molta attesa tra gli appassionati per i futuri modelli Alfa Romeo. Solo ieri parlavamo dei rumors che vogliono la nuova Giulietta con la trazione posteriore ed oggi spunta la prima foto di quello che sarà il nuovo SUV, mentre ancora tutti aspettano la commercializzazione della nuova Giulia che sembra slittare.

L’immagine è circolata per iniziativa del chief designer di Fiat Chrysler Automobiles, che risponde al nome di Ralph Gilles, ed ha pubblicato la foto su Instagram qualche giorno fa.

Si tratta di uno scatto che mostra il famoso designer Lorenzo Ramaciotti seduto nel bagagliaio di quello che sembra essere un crossover a giudicare dalle superfici vetrate e dalla posizione di guida rialzata.

Come si nota, i sedili posteriori sono ripiegati per lasciare spazio ad un piano uniforme, da ciò si evince che l’abitacolo dovrebbe essere abbastanza ampio ed in grado di trasportare anche carichi voluminosi.

Inoltre, il cruscotto sembra molto familiare, visto che la zona che si intravede sembra avere molto in comune con la plancia della Giulia, una delle tante vetture progettate da Ramaciotti.

Il SUV Alfa Romeo sarà leggermente più grande di una BMW X3 e si propone di offrire prestazioni senza pari quando arriverà sulle strade, un debutto previsto per la fine del 2016 o l’inizio del 2017. Reid Bigland, a capo dell’Alfa Romeo nel Nord America, ha spiegato di recente che il modello in questione cercherà di afferrare il titolo di crossover più veloce sul circuito del Nürburgring e sarà molto rapido nello scatto da 0 a 100 km/h.

Nell’attesa, speriamo di vedere, in un prossimo futuro, dei prototipi più originali, visto che quelli che circolano attualmente hanno tutti le sembianze della Fiat 500 L opportunamente modificata per le esigenze lavorative.

Forse, la versione definitiva potrebbe essere svelata in occasione del prossimo salone dell’auto di Parigi, e nell’occasione potrebbero essere rese note anche le motorizzazioni che, comunque, dovrebbero essere speculari a quelle della Giulia.

Quindi potrebbero annoverare un 2 litri turbo benzina, un 2.2 turbodiesel, un V6 a gasolio dalla cilindrata più grande e persino il potentissimo V6 della Quadrifoglio Verde.