Alfa Romeo Giulietta Sprint è stata presentata alla stampa internazionale lunedì 27 ottobre, presso il Centro Sperimentale di Balocco. Dopo l’anteprima mondiale al recente Salone di Parigi (QUI IL NOSTRO SPECIALE), la nuova vettura del Biscione ha tolto ufficialmente i veli per rendere omaggio all’iconica Giulietta Sprint del 1954, capostipite di un’intera classe di automobili e uno dei prodotti emblematici del Made in Italy.

La nuova Giulietta Sprint incarna il vero spirito Alfa Romeo che si declina in quattro differenti concetti: “Lightness & Efficiency”, attraverso alcuni elementi che aumentano l’efficienza aerodinamica della vettura, come il DAM posteriore con estrattore sportivo e le minigonne laterali; “Italian Style”, ovvero il lavoro fatto sul carattere di Giulietta per esaltare ancora di più l’italianità dello stile; “Advanced Technology”, con il nuovo motore 1.4 da 150 CV, l’ultimo nato della famiglia MultiAir che rappresenta lo stato dell’arte nel panorama della tecnologia motoristica a benzina; “Dynamics”, il piacere di guida Alfa Romeo che si ottiene anche dall’innovativa architettura del modello e dai numerosi sistemi elettronici di cui è dotato.

Lo stesso “Spirito Alfa” si ritrova in tutte e tre le generazioni di Giulietta: dalla capostipite del 1954 alla Giulietta del 1977, fino all’attualissima Giulietta Sprint. Vetture più “leggere ed efficienti” come testimoniano la scelta dei materiali e il rapporto peso-potenza (QUI I DETTAGLI) ma soprattutto nate per diventare il nuovo riferimento tecnologico delle loro categorie.

Il forte legame tra storico tra la vecchia Alfa Romeo Giulietta Sprint e l’attuale viene sottolineato nel nuovo spot TV – on air in Italia e successivamente negli altri Paesi europei – dove una nuova Giulietta Sprint e una Giulietta Sprint del 1954 affrontano insieme un esaltante susseguirsi di curve e rettilinei. Una storia umana e industriale che si può rivivere nella “Hall of Legends Alfa Romeo” dove trovano posto esemplari della collezione storica e le biografie di designer, ingegneri, tecnici e piloti che hanno contribuito al successo del Biscione.

LEGGI ANCHE

Alfa Romeo Giulietta Sprint: la vettura che omaggia la capostipite delle GT

Marchionne vuole un forte rilancio di Alfa Romeo

Alfa Romeo si stacca da Fiat: il Biscione da solo per rilanciarsi

Storia Alfa Romeo: 104 anni fa nasceva la casa del Biscione

Quadrifoglio Verde 2014: torna la leggenda Alfa Romeo