Il lancio dell’Alfa Romeo Giulia entrerà nel vivo, il 28 ed il 29 maggio, con il consueto porte aperte, dove il pubblico potrà toccarla, guidarla e perché no, comprarla, per questo è stato diffuso uno spot che parla di lei e fa già discutere.

Nel breve filmato si parla della Giulia come un’auto di cui non si ha bisogno, ma che, proprio per questo, diventa così desiderabile, perché non è “la solita tedesca”, come recita la pubblicità, che poi è la soluzione più logica.

Insomma, secondo i vertici del marketing FCA la concorrenza teutonica, nello specifico Audi A4, BMW Serie 3 e Mercedes Classe C, rappresenta la soluzione più logica, ma non sempre la scelta più razionale porta alla felicità.

Così, ecco che entra in campo la Giulia, con tutta la sua tecnologia, per migliorare l’esperienza di guida, grazie a quel carisma tipico delle Alfa Romeo di un tempo. Un’auto pensata per dare una risposta differente e che, proprio per questo, potrebbe sorprendere le avversarie.

Insomma, un messaggio audace e provocatorio, che indica una rottura degli schemi da parte della Casa del Biscione. Vedremo come andrà questa prima presa di contatto con il pubblico, che è cosa ben diversa dagli addetti ai lavori, e che riscontro si avrà a livello di vendite già dai primi ordini, che poi è la cartina al tornasole più efficace per quanto riguarda un bene di consumo.