Dal 5 al 9 novembre Torino ospita la 14°edizione dell’ Alfa MiTo Club to Club, il festival internazionale di musica, arte e cultura elettronica più importante d’Italia. La città dell’automobile italiana per eccellenza sarà invasa per 5 giorni di festival, 17 esclusive nazionali, 10 prime italiane, 1 première assoluta per oltre 100 ore di musica live con più di 50 artisti provenienti da 12 Paesi da 4 continenti. Per l’occasione sarà esposta la MiTo Junior, la nuova versione sportiva e accessibile che rinvia immediatamente a un’altra icona Alfa Romeo: la “piccola” GT 1300 Junior del 1966, una sportiva vera con tutte le qualità dei modelli di maggiore potenza e cilindrata. Il modello MiTo si conferma la Energy Machine non convenzionale, vicina al mondo dei giovani.

Il pubblico potrà ammirare due esemplari della nuova MiTo Junior esposte presso il Teatro Carignano e Lingotto Fiere, due delle prestigiose location torinesi che ospiteranno la manifestazione insieme a Hiroshima Mon Amour e Hotel AC Torino.

La nuova MiTo Junior mette in risalto la sua anima sportiva grazie ai nuovi cerchi in lega da 17″ con trattamento bianco, il paraurti posteriore sportivo e il terminale di scarico cromato. La nuova versione propone anche le particolari calotte degli specchi esterni verniciate di bianco abbinate cromaticamente ai cerchi e l’elegante trattamento cromo satinato per le maniglie delle porte e le cornici dei gruppi ottici anteriori e posteriori. Anche gli interni della nuova MiTo delineano un carattere sportivo, come si evince dalle particolari cuciture bianche che spiccano sui sedili in tessuto, sul nuovo volante sagomato, sui tappetini con logo “Junior” e sul rivestimento in pelle della cuffia cambio e della leva freno. Dotata di plancia nera Street, la MiTo Junior presenta uno specifico quadro strumenti sportivo con grafiche bianche.

Il cliente della nuova MiTo Junior può scegliere tra un’ampia gamma di propulsori, tutti efficienti, affidabili e rispettosi dell’ambiente: 0.9 Turbo TwinAir da 105 CV, 1.4 MultiAir Turbobenzina da 140 CV con cambio automatico “Alfa TCT”, 1.4 78 CV e il turbodiesel 1.3 JTDM da 85 CV (quest’ultimi due soddisfano le norme vigenti per i neopatentati).

LEGGI ANCHE:

Alfa Romeo InfoMobile: la nuova app che ci mostra i dettagli e le caratteristiche della nostra auto

Alfa Romeo Giulietta Sprint: la vettura che omaggia la capostipite delle GT

Alfa Romeo Giulietta: il volume a fumetti che celebra i 60 anni del mito