Le condizioni di Alex De Angelis sono stabili, lo fa sapere direttamente lo staff del pilota sul sito ufficiale. Il pilota a seguito della brutta caduta nelle FP4 del gran premio di Motegi, in Giappone, è ricoverato al Dokkyio University Hospital nel reparto di terapia intensiva.

Direttamente dall’ospedale di Dokkyo, situato nella prefettura di Tochigi, arrivano nuovi aggiornamenti sul pilota sanmarinese Alex De Angelis. Le condizioni restano gravi, i medici giapponesi hanno rilevato un forte trauma cranico con perdita di coscienza oltre alle fratture lievi di 5 vertebre senza interessamento spinale, frattura bilaterale di due costole oltre a una crinatura dello sterno e della clavicola sinistra. La sedazione è stata ridotta, il che lascia ben sperare.

De Angelis è stato portato d’urgenza all’ospedale, da subito non ha mostrato problemi di orientamento in termini di spazio-tempo nonostante la tremenda botta subita in seguito alla caduta. L’ematoma dovuto all’emorragia intracranica è stabile e le contusione ai polmoni sono leggermente migliorate ma c’è stato un versamento, non presente ieri. Tutto normale secondo i medici, è la naturale conseguenza del terribile trauma cranico subìto a seguito della caduta.

Alex non è mai stato lasciato solo, Giampiero Sacchi, proprietario del Team e-motion Iodaracing, è stato sempre al suo fianco insieme al dottor Michele Zasa della Clinica Mobile. Ci saranno ulteriori aggiornamenti non appena saranno disponibili.