L’ultima parte della stagione automobilistica s’infiamma con una serie di indiscrezioni sulle novità tecniche che riguardano le squadre maggiormente competitive sul fronte iridato. In particolare ci si chiede se le ali adottate da Mp4-27 e da RB8 sono effettivamente regolari. 

L’ala anteriore che adottano McLaren e Red Bull sulle loro monoposto potrebbe non essere regolare. Questa diceria ha fatto parecchio insospettire la Fia che ha deciso di effettuare gli ultimi controlli, approfondendo l’argomento.

Peccato che esista un escamotage che rende le macchine sopracitate completamente regolari: l’ala anteriore si flette all’indietro e non in basso. Un particolare, questo, che rende le monoposto regolari anche se diverse rispetto al passato.

Ad assicurare che non c’è niente di “fuori dai limiti di legge” è intervenuto proprio Whitmarsh:

I regolamenti prevedono che le ali siano rigide. Chiaramente nessun’ala e nessun particolare aerodinamico è infinitamente rigido. ogni tanto emergono queste controversie tra i team, ma io sono tranquillo. non prevedo sanzioni per noi. Penso che in FIA debbano rimanere vigili, testeranno ali posteriori, anteriori e supporti delle stesse per fare in modo che nessuno possa aggirare il regolamento in vigore.

C’è da considerare che in tutti i controlli la McLaren è sempre risultata regolare, mentre ha avuto più problemi la Red Bull costretta ad apportare almeno due modifiche.