Ancora una volta a colpire è Radio Tavullia. L’emittente del paese di Valentino Rossi, dopo aver annunciato il divorzio tra il Dottore e Burgess, lancia una nuova notizia che riguarda il nuovo team VR46-Sky in Moto 3. Il colosso televisivo farà da sponsor della nuova squadra ma presto si aggiungerà un gigante che risponde al nome di adidas. Le voci parlano di una possibile sponsorizzazione anche del team ufficiale Yamaha in MotoGP e al colosso televisivo verrebbero affidati gli spot pubblicitari del marchio sportivo.

Un progetto a cui avrebbe lavorato Rossi in persona e non sembra un caso che la presentazione del palinsesto di Sky per il motomondiale si sia tenuta proprio a Tavullia. Top secret le cifre ma i ben informati parlano di accordo di durata biennale che spiegherebbe la frase del Dottore “vorrei continuare a correre anche dopo il 2014″ nonostante le precedenti dichiarazioni di un possibile stop a fine 2014.

Il fatturato di adidas nel 2012 è stato di 14,9 miliardi di euro e per il 2013 gli analisti prospettano un utile di 920 milioni. Già miniera d’oro di Real Madrid e Milan e dal 2015 della Juventus, il brand tedesco potrebbe fare la fortuna anche nel motociclismo. Rossi si conferma dunque il “Re Mida” delle due ruote, sponsor e investimenti vengono letteralmente calamitati dalla sua immagine. Sperando che tutto questo giro d’affari, oltre ad arricchire i soliti noti, serva a formare nuovi talenti italiani.