La Renault lancerà sul mercato quattro modelli di auto ecologiche, elettriche, e grazie ad un accordo con DHL ha ottimizzato il processo di distribuzione delle batterie nuove e di smaltimento di quelle usate.

La casa francese già da qualche tempo pensa al lancio sul mercato dei modelli di auto elettrica che saranno ampiamente commercializzati nelle concessionarie del gruppo francese.

Il problema è nel coordinare la gestione logistica della distribuzione delle batterie agli ioni di litio, almeno per i primi due modelli di auto ecologiche: Fluence Z.E. e Kangoo Z.E.

Al di là del prezzo, infatti, uno dei problemi considerati fondamentali, risiede nella sostituzione delle batterie.

Adesso l’accordo con DHL prevede che le batterie sia archiviate o meglio stoccate nei magazzini DHL vicino Parigi. Da lì, unica sede logistica di tutta l’operazione, saranno smistati nelle concessionarie sparse nell’Unione.

Una buona quota di rifornimenti di batterie saranno consegnati anche in Asia, dove il mercato automobilistico appare in aumento.

La Renault, però, si è preoccupata anche dello smaltimento delle batterie usate o danneggiate.

Quest’operazione sarà a carico del centro di riparazione Renault localizzato a Flins.

I modelli che saranno lanciati sul mercato, oltre quelli già citati, saranno la Twizy e la Zoe, rilasciati gradualmente durante un’operazione lunga almeno un altro anno (fino a metà del 2012). Interessante anche la parallela vendita (accanto all’auto ecologica) di batterie con canone mensile.