La Lotus è una delle squadre che ha saputo esprimere meglio il potenziale tecnico su cui hanno lavorato gli ingegneri in laboratorio. Dopo le prove del Mugello, in Spagna, il team si è messo in evidenza, adesso si aspetta la prova del nove a Montecarlo.

Montecarlo è un circuito molto particolare dove i piloti che riescono a stabilire un feeling con il tracciato e con la vettura, sono quelli che hanno più possibilità di riuscita.

Raikkonen, nei pochi giri che ha fatto ieri a Montecarlo, ha dimostrato di avere per le mani una vettura promettente, nonostante qualche piccola difficoltà rilevata con lo sterzo. Le dichiarazioni del campione finlandese potrebbero essere sufficienti ad esprimere la determinazione della squadra:

E’ bello essere nuovamente a Monaco, anche se oggi abbiamo perso qualche giro, perché lo sterzo non mi convinceva pienamente. La seconda sessione è andata piuttosto bene, anche se era scivoloso per via della pioggia. Mi sarebbe piaciuto avere più tempo oggi, ma comunque questa è una pista che conosco abbastanza bene e non è cambiata molto nel corso degli anni, vedremo cosa succederà sabato.

Anche Grosjean è apparso molto entusiasta del Gran Premio monegasco ribadendo la soddisfazione per una vettura che li mette in condizione di gareggiare tra i migliori.