Parigi-Dakar edizione 1987. Si tratta di una delle edizioni disputate lungo il percorso Parigi-Algeri-Dakar (mantenuto dal1979 al 1988); forse quello più difficile ed imprevedibile .
All arrivo della penultima tappa il campione francese Hubert Auriol ,ormai sicuro vincitore, è atteso dai rivali con ansia. La preoccupazione sale e il ritardo viene poi tragicamente spiegato: il francese è caduto a terra a causa di un urto contro le radici di un albero, andando poi a sbattere contro l’albero stesso. Risultato: escoriazioni e frattura di entrambi i piedi. Il francese riesce però miracolosamente a percorrere gli ultimi 20 km della tappa a bordo della sua Cagiva.

La disperazione si legge su tutti i volti dei piloti che increduli lo stendono a terra piangente e dolorante. Sfumerà così la 3a vittoria (Auriol vinse già nell’81 e  nell’83) a favore del connazionale Cyril Neveu su Honda (vincitore di ben 5 edizioni).

Nel 1992 Auriol tornerà sul gradino più alto ma alla guida di una Mitsubishi Pajero. Ricordiamo in fine tra i volti noti di quella edizione quello del compianto pilota belga Gaston Rahier, già pluricampione di motocross e vincitore della Parigi-Dakar 84 e 85 .