Dopo il debutto ufficiale all’ 84esimo Salone Internazionale di Ginevra, la “più Abarth di tutte le Abarth” scende in strada per la prima volta. Dotata di un motore 1.4 T-jet da 190 CV, 997 Kg di peso, il migliore rapporto peso/potenza (5,2) della categoria e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 5,9”, Abarth 695 biposto sarà l’auto ufficiale della sedicesima edizione della “Gumball 3000”. È la prima volta che viene nominata un’auto ufficiale per la “Gumball 3000”, il rally non competitivo aperto solo a 120 incredibili supercar che percorrono più di 3.000 miglia in meno di 10 giorni.

In seguito all’entusiasmante Rally per celebrare il 15° anniversario, tra Copenaghen e Monaco, per l’edizione 2014 la “Gumball 3000” è pronta ad attraversare due continenti con un percorso che comincia a South Beach, Miami e finisce a Ibiza. Un’avventura unica per i partecipanti che, tra il 4 e l’11 di giugno, dall’America arriveranno in Europa: infatti, dopo le tappe di Miami, Atlanta e New York, tutte le 120 vetture sorvoleranno l’Atlantico per arrivare in Scozia. A Edimburgo poi “Gumball 3000” arricchirà la sua line-up di supercar con l’Abarth 695 biposto, che debutterà ufficialmente su strada.

Maximillion Cooper, CEO e fondatore dell’evento, ha dichiarato di essere onorato ed entusiasta di essere il primo pilota ufficiale della Abarth 695 biposto, una vettura che rappresenta pienamente l’essenza di Abarth: la “size”, una caratteristica propria della Casa dello Scorpione, una “small supercar” italiana, e il “racing”, passione per la velocità e per le sfide di ogni giorno – abbracciando al contempo anche i valori della “Gumball”. “Gumball 3000” nasce nel 1999 dall’idea di Maximillion Cooper, ex pilota da corsa, designer e imprenditore britannico, inserito da Complex tra le 50 persone più influenti del mondo automotive in quanto capace di combinare automobili, musica, moda, arte e intrattenimento. Cooper prende in prestito la parola ‘Gumball’ da Andy Warhol, che l’ha utilizzata per descrivere come il pubblico “masticasse” cultura pop al pari della gomma da masticare. Invece, il numero ’3000′ è un riferimento al fascino di Cooper verso il futuro, soprattutto in un momento in cui il mondo stava per entrare nel 21° secolo.

Le strade che collegano la capitale scozzese a Ibiza – passando per Londra, Parigi e Barcellona – saranno le prime a mettere alla prova le esaltanti prestazioni da vera supercar della Abarth 695 biposto: una velocità massima di 230Km/h. Inoltre, per la prima volta in assoluto su una vettura “street legal”, attuale e di categoria, viene proposto un cambio a innesti frontali (dog ring) con comandi e differenziale autobloccante a dischi e frizioni di derivazione racing, che rende la cambiata talmente immediata che per i guidatori esperti non occorre usare la frizione salendo di marcia.

Ecco il calendario dell’evento:

4 Giugno – Arrivo a Miami
5 Giugno – da Miami a Atlanta
6 Giugno – da Atlanta a New York
7 Giugno – da New York a Edimburgo
8 Giugno – da Edimburgo a Londra
9 Giugno – da Londra a Parigi
10 Giugno – da Parigi a Barcellona
11 Giugno – da Barcellona a Ibiza

LEGGI ANCHE

Abarth 695 Edizione Maserati, anteprima alla Mille Miglia

Tra Abarth a Parigi

Salone di Francoforte 2013: Mezzo secolo dell’Abarth 595