Abarth 595 si presenta con un aggiornamento della sua gamma, con nuove colorazioni per la carrozzeria e inedite dotazioni tecniche e tecnologiche. La data dello sbarco delle aggiornate Abarth 595 è il l 15 settembre, le quali saranno proposte in cinque differenti versioni, con potenza comprese tra i 145 e i 180 CV e nelle varianti berlina e cabrio. Gli allestimenti disponibili sono: 595, 595 Pista, 595 Turismo, 595 Competizione e 695 Rivale, mentre tra gli aggiornamenti meccanici segnaliamo l’omologazione di tutte le versioni del motore 1.4 litri turbo benzina allo standard anti-inquinamento Euro 6d-Temp. 

Confermata come sempre la trazione anteriore, le Abarth 595 possono essere equipaggiate con un cambio manuale a sei marce o in alternativa con il sequenziale robotizzato MTA a cinque rapporti. La gamma si apre con la variante da 145 CV e 206 Nm, poi abbiamo “Pista” da 160 CV e 230 Nm, la “Turismo” da 165 CV e 230 Nm, infine al top di gamma si posiziona la “Competizione”, forte di 180 CV e 250 Nm che permettono alla vettura di scattare da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi e di raggiungere una velocità massima di 225 km/h.

La 595 entry level offre come equipaggiamento cerchi da 16 pollici e proiettori poliellittici con luci diurne a Led e dettagli in nero opaco. La versione Pista punta su un impianto di scarico valvolare Record Monza Attivo, sul sistema di infotainment Uconnect 7″ HD ed sul sistema telemetrico Abarth Telemetry. Chi punta a finiture più curate e lussuose potrà scegliere la Turismo che offre sedili in pelle e dispositivi come i sensori luci, pioggia e quelli di parcheggio. Particolarmente raffinato è l’assetto che può contare su ammortizzatori Koni FSD e ruote in lega da 17 pollici.

La Abarth 595 Competizione ha 180 CV a disposizione e vanta l’adozione del sofisticato differenziale autobloccante meccanico, a cui si aggiungono gli ammortizzatori Koni Frequency Selective Damping e un impianto frenante potenziato sviluppato dagli specialisti della Brembo, dotato di dischi forati da 305 mm “morsi” da pinze fisse monoblocco a quattro pistoncini. Le versioni “Competizione” e “Pista” avranno a disposizione la nuova livrea Verde Adrenalina con tetto nero, oltre ad un splitter anteriore di fibra di carbonio.