Non c’è dubbio che la Fiat 124 Spider abbia suscitato molto clamore in occasione della presentazione al pubblico durante il salone di Los Angeles, per cui le voci, i pareri e tutte le considerazioni apparse nei giorni successivi hanno riempito il web, dando vita ad ipotesi particolarmente interessanti.

Certo, quella più suggestiva è che il Gruppo FCA possa pianificare un rientro nel mondo dei rally proprio con questo modello, ma è difficile che ciò avvenga, per prima cosa perché le WRC corrono con la trazione integrale, e quindi si andrebbero a snaturare le caratteristiche della vettura in questione e poi, perché il nuovo regolamento del mondiale sarà attivo dal 2017, per cui i test dovrebbero essere già iniziati.

Ma chiaramente, si tratta di rumors, come quello relativo alla 124 Spider griffata Abarth, quindi una vettura ancora più sportiva di quella presentata in America, che ha già tutti i numeri per essere divertente nel misto ed appassionare gli automobilisti più nostalgici.

Ovviamente, basandosi su quest’ipotesi, sono arrivati rendering che ritraggono la spider in questione con il logo ed i colori dello Scorpione. In particolare spicca la griglia anteriore di colore nero, il disegno specifico dei cerchi in lega e la banda laterale con la scritta Abarth.

Modifiche a cui dovrebbe seguire un aggiornamento della meccanica con una cavalleria portata, nel caso del motore 1.4 turbo, fino a 190 CV, anche se le ipotesi non escludono una variante che possa raggiungere, se non superare, la soglia dei 200 CV.

Cambiamenti che andrebbero ad affiancarsi a delle sospensioni riviste, per offrire una guida più incisiva, e ad un impianto frenante più prestante per guadagnare metri preziosi nelle decelerazioni più impegnative. Insomma, la base per una spider “velenosa” esiste e sarebbe un peccato non sfruttarla, per cui è lecito attendersi novità positive sulla vicenda.

Chiaramente, bisogna capire dove potrebbe essere assemblata la 124 Spider Abarth, visto che la versione “convenzionale” nasce ad Hiroshima, insieme alla cugina giapponese firmata Mazda