Valentino Rossi ha vissuto davvero una giornata particolare, perdendo in pista una serie di pezzi della moto. Per caso, a questo punto possiamo dirlo, era risalito fino alla quinta posizione, poi il destino gli ha consentito di chiudere la gara soltanto in tredicesima posizione. 

Nel Gran Premio d’Olanda ne abbiamo viste delle belle. Sicuramente l’epilogo più rocambolesco è quello di Rossi che dopo una buona partenza e una lotta animata con il compagno di squadra Hayden per la permanenza in quinta posizione, ha visto sbriciolarsi il sogno di restare tra i primi.

Per prima cosa gli si è rotta la gomma e ha dovuto cambiarla, ma il chattering con la dura non è stato all’altezza della sua voglia di fare bene. Ne è nata, postgara, una polemica con la squadra in relazione al grip della moto e alle migliorie che non arrivano. Ecco cosa dice Rossi:

La moto non ha grip davanti e per fermarsi, per finire le curve ci mettiamo più degli altri e quindi dobbiamo dare gas mentre siamo ancora piegati e quindi la gomma dietro finisce prima. So che dovrebbe arrivare un motore più dolce che è quello che ci serve ma per il resto non ho la risposta, dovete chiederlo a loro. Con l’arrivo di Audi sono tutti molto eccitati tra virgolette: è un partner di altissimo livello e può dare una grande mano al reparto corse della Ducati, ma noi ci dobbiamo concentrare su domenica prossima per andare il più veloce possibile.