Che in Cina si producano auto davvero molto simili a modelli europei è cosa ormai nota e gli ultimi 2 lampanti esempi sono esposti all’edizione 2012 del Salone di Pechino. Si chiamano Beiqi B80VJ e LiFan 320 e sono rispettivamente i cloni di Mercedes Classe G e MINI.

La prima è prodotta dalla BAIC (Casa cinese con la quale Daimler ha creato una joint venture) e se il suo corpo vettura si ispira palesemente a quello della famosa fuoristrada della Stella, la mascherina sembra presa pari pari dalla Jeep. Nulla si sa sulle specifiche tecniche e attendiamo comunicazioni ufficiali. Per ora sappiamo solo che la produzione in serie dovrebbe iniziare verso la fine del 2012.

La LiFan 320 invece riprende lo stile e le linee della MINI ed è il restyling di un modello datato 2009, prodotto in Russia e commercializzato anche in Perù. Oltre alla somiglianza stilistica la piccola cinese riprende anche le misure dell’inglesina: la lunghezza infatti è di 3,74 metri, la larghezza di 1,62 e l’altezza di 1,43. Sotto il cofano è sistemato un 4 cilindri benzina di 1,3 litri da 88 CV e coppia di 110 Nm capace di spingerla fino alla velocità massima di 155 km/h. La trasmissione può essere manuale 5 marce o automatica a 5 rapporti.
L’abitacolo è decisamente più scarno e meno “cool” rispetto a quello della MINI e anche la lista degli accessori è decisamente ben poca cosa.