Diciamolo, da quando Fiat e Mazda hanno annunciato la collaborazione per lo sviluppo di una cabrio a trazione posteriore tutto ciò che riguarda la MX-5 ci interessa un po’ di più. Non che la Miata (la roadster più venduta della storia) non sia mai stata considerata, anzi, ma sapere che la sua futura generazione darà vita al ritorno di Alfa Romeo alla trazione posteriore ci fa guardare con sempre maggior interesse a tutto quello che la riguarda.

Interessante quindi sapere che un prototipo su base Mazda MX-5 prenderà parte al prossimo Festival of speed di Goodwood. La MX-5 GT (ispirata ai modelli da corsa) si presenta con una carrozzeria rivisitata e caratterizzata da un pacchetto aerodinamico speciale comprendente, tra le altre cose, anche parti in carbonio. Altra novità sono i cerchi in lega a doppie razze e doppio scarico centrale. Il vero centro di interesse però è il motore: il solito 4 cilindri di 2 litri infatti è capace di sprigionare 208 CV, 48 in più rispsetto alla MX-5 normale. La trazione rimane posteriore e la trasmissione è la solita manuale 6 marce.

Anche l’abitacolo ha subito delle modidiche, come l’uso di sedili sportivi Recaro.