Il tempo si è rimesso al bello e lo spettacolo è tornato il solito alla 24 ore di Le Mans 2013. L’ultima sessione delle qualifiche, corsa nella serata di giovedì 20, ha stabilito la griglia di partenza (Rivedete qui il flusso di aggiornamenti Twitter). L’Audi ha confermato di essere lo squadrone da battere, piazzando le sue tre vetture nelle prime tre posizioni. La pole position è stata conquistata dall’Audi R18 e-tron quattro che porta il numero 2, quella di Tom Kristensen, Loïc Duval e Allan McNish. Il giro più veloce è stato percorso in 3’22″349. Al secondo posto l’equipaggio numero 3 (Marc Gené, Lucas Di Grassi e Oliver Jarvis) col tempo di 3’24″341; terzo tempo per la numero 1 (André Lotterer, Marcel Fässler e Benoit Tréluyer) che ha fermato i cronometri a 3’25″474. Al quarto posto la prima Toyota TS 030 Hybrid, quella dell’equipaggio (numero 7) formato da Alexander Wurz, Nicolas Lapierre e Kazuki Nakajima. Tempo: 3’26″676.
Nella classe LMP2 il miglior tempo è quello della Morgan-Nissan n. 24 della Oak Racing, pilotata da Olivier Pla, David Heinemeier Hansson e Alex Brundle: tempo di 3’38″621.
Nella combattutissima classe GTE-Pro si profila un duello coi fiocchi. In testa due Aston Martin Vantage V8. Miglior tempo per l’equipaggio composto da Robert Bell, Frédéric Makowiecki e Bruno Senna, 3’54″635; secondi Peter Dumbreck, Stefan Mücke e Darren Turner, 3’55″445. Al terzo posto si è inserita la Porsche 911 RSR di Marc Lieb, Richard Lietz e Romain Dumas. Quarta posizione per la Ferrari 458 del team italiano AF Corse. La vettura pilotata da Giancarlo Fisichella, Gianmaria Bruni e Matteo Malucelli ha ottenuto il tempo di 3’55″909.
L’appuntamento è per la partenza dell’edizione dei 90 anni della 24 ore di Le Mans. Sabato 22 giugno ore 15.
Qui sotto la griglia di partenza completa.