Alla 24 Ore di Spa 2016 è trionfo BMW con Alexander Sims, Philipp Eng e Maxime Martin a portare in cielo la M6 Gt3 che centra la prima vittoria assoluta grazie ai colori della Rowe Racing. Un successo, il numero 23 della casa tedesca, che bissa quello del 2015 quando a imporsi era stata la Z4 dell’equipaggio del team Marc Vds composto da Markus Paltalla, Lucas Luhr e Nick Catsburg.

La lunga assenza dal gradino più alto del podio è dimenticata e già nel corso della notte si poteva intuire che per la casa bavarese la gara sarebbe stata tutta in discesa. Il meteo non ha cambiato gli equilibri in pista nonostante il tentativo di fuga Lamborghini Huracán guidata da Mirko Bortolotti, Rolf Ineichen e Jeroen Bleekemolen (che ha chiuso undicesima), e della Ferrari 488 della Af Corse con Alessandro Pier Guidi. Poi ci ha pensato Audi Phoenix di Christopher Mies, Frank Stippler e Markus Winkelhock a guidare il gruppo prima dell’arrivo della BMW e di fermarsi a cinque ore dalla fine per un incendio. L’equipaggio della casa bavarese è rimasto in testa durante tutta la notte, e si è alternato al comando con la Bentley Continental di Maxime Soulet, Andy Soucek e Wolfgang Reip.

Ottima prova delle Mercedes AMG Gt-3 nonostante la penalizzazione al termine della Superpole: la Stella del team Akka con Felix Rosenqvist, Ranger Van der Zande e Tristan Vautier ha chiuso seconda davanti all’Audi R8 LMS di Laurens Vanthoor, René Rast e Nico Müller che ha lasciato la Bentley fuori dal podio. Tra i ritiri illustri da segnalare anche quello della Ferrari 488 by Af Corse di Giancarlo Fisichella, Lorenzo Bontempelli, Olivier Beretta e Ishikawa Motoaki, quest’ultimo protagonista di uno spettacolare incidente, fortunatamente senza gravi conseguenze, con la Porsche di Kevin Estre. Migliore italiano Edoardo Mortara, nono con la Audi della Isr insieme a Filip Salaquarda e Martin Stockinger. Nelle classi Pro-Am e Am Cup successo per la Porsche #76 del IMSA Performance e per la Ferrari #888 di Kessel Racing.

Dopo la 24 Ore di Spa 2016, il Blancpain GT Series tornerà in pista il 27 e 28 agosto nel circuito ungherese dell’Hungaroring con la serie sprint (Sprint Cup), mentre il 18 settembre al Nurburgring è prevista la serie endurance (Endurance Cup).