Adrian Sutil condannato a 18 mesi di carcere per una rissa con il co-proprietario della Lotus, tale Eric Lux. Dopo due giorni in tribunale è arrivato il verdetto. La pena però è stata sospesa. Cerchiamo di aggiornare la vicenda. Il pilota Sutil ha visto l’epilogo della vicenda giudiziaria che ha coinvolto sia lui che il co-proprietario della Lotus. La condanna definitiva, con pena sospesa, è stata a 18 mesi. L’accusa quella di lesioni personali ad Eric Lux.

Il tedesco si è dovuto confrontare per due giorni consecutivi con i giudici del Tribunale di Monaco di Baviera. Sotto esame un episodio che risale allo scorso Gran Premio di Cina.

In pratica durante una festa, Sutil ha spaccato un bicchiere di champagne e l’ha lanciato contro Lux ferendo il manager al collo. La festa era seguita al Gran Premio di Cina.

Sutil si è scusato per l’incidente a suo tempo e ha ribadito dopo diverse settimane di aver compiuto un gesto “sconsiderato”, di aver ferito non intenzionalmente Lux. Nonostante le buone intenzioni il giudice ha valutato diversamente l’episodio.

Così è arrivata la condanna. Di recente Sutil aveva perso anche la sua squadra di riferimento e il suo manager, chiamato a commentare l’accaduto, aveva ripetuto che la preoccupazione principale era l’esito del processo.