Chris Evans ha scelto Twitter per abbandonare Top Gear. Il conduttore britannico, tramite le pagine del social network, ha messo la parola fine alla sua esperienza nella popolare trasmissione televisiva. Dopo l’abbandono del trio Clarkson-Hammond-May, il conduttore radiofonico ha lasciato Top Gear dopo solo sei puntate nonostante il contratto triennale. “Ho dato del mio meglio allo show”, ha commentato Evans sul suo profilo “ma a volte non è abbastanza. Il team è in gamba, auguro loro buona fortuna.” Oltre la tiepida accoglienza da parte del pubblico, secondo diverse indiscrezioni, Evans non avrebbe mai legato con gli altri protagonisti della serie a partire dall’attore americano Matt LeBlanc.

Oltre alla poca intesa con gli atri conduttori, l’addio di Chris Evans da Top Gear sarebbe anche legato ad una denuncia per presunte molestie sessuali. Secondo il Telegraph, lo scorso 23 maggio, è stata presentata alla polizia una denuncia per degli avvenimenti accaduti a fine anni 90 tra Evans ed una sua ex collega. Nonostante le forze dell’ordine non abbiamo emesso nessun provvedimento o effettuato interrogatori, il conduttore ha preferito farsi da parte respingendo ogni accusa.  Dopo l’addio Evans continuerà a condurre la sua trasmissione su BBC Radio 2, mentre Top Gear continuerà ad essere condotto da Matt LeBlanc affiancato da Chris Harris, Rory Reid e dagli altri componenti della squadra.