L’anno prossimo la categoria 125 scomparirà. Al suo posto ci sarà la Moto3. Per cui Nico Terol che a Valencia si è laureato campione della 125 è l’ultimo.A Nico Terol era sufficiente arrivare al traguardo entro l’undicesimo posto per conservare un margine di vantaggio sul diretto inseguitore. L’unico a poterlo insidiare era Johann Zarco che doveva recuperare un gap di soli 20 punti.

Sul circuito valenciano vince Maverick Vinales, che poi ha fatto il giro della pista con la bandiera con la foto di Marco Simoncelli. Per lui si tratta del quarto successo della stagione. Secondo è arrivato Terol e terzo Faubel.

Terol ha festeggiato il titolo iridato, in realtà, senza aspettare la bandiera a scacchi. Come dicevamo, infatti, l’unico a poterlo insidiare era Zarco ma una scivolata al terzo giro l’ha messo fuori combattimento, regalando il successo a Terol.

La Moto2, invece, è stata segnata da una commovente vittoria di Michele Pirro. Mentre il pilota italiano sfilava primo sul traguardo di Valencia a bordo della sua Moriwaki, Fausto Gresini era in lacrime nel paddock.

Ottenere una vittoria per la sua squadra, nel giorno in cui si corre per la prima volta senza Simoncelli, non poteva che essere il miglior modo di onorare Sic. Sul podio sono saliti anche Kallio e Aegerter. Iannone, l’altro italiano della Moto2, ha conservato il terzo posto nella classifica mondiale arrivando undicesimo.